Magnitudo

La magnitudo indica l’energia liberata da un terremoto. Charles Francis Richter sviluppò nel 1935 un sistema con il quale misurare l’intensità di un terremoto. Confrontò i dati registrati dai sismografi e li convertí in valori corrispondenti a una distanza standard di 100 km dall’epicentro del sisma. La scala Richter delle magnitudo, il cui valore è ricavato dall’ampiezza delle onde sismiche registrate dai sismografi, ha un’articolazione logaritmica ed è aperta verso l’alto, cioè non possiede nessun limite superiore. Finora tuttavia non si è mai registrato un terremoto di magnitudo 9 od oltre, poiché le rocce esplodono prima che possano accumulare una simile quantità di energia.