Scivolamento e crollo di roccia

Scivolamenti e crolli di roccia sono movimenti di masse. Movimenti di masse sono definiti i processi in cui materiale pietroso (roccia o materiale sciolto) si muove verso valle, essenzialmente per la forza di gravità e praticamente senza il concorso di agenti di trasporto (neve, acqua, vento ecc.).


Caduta sassi, Schynige Platte
Scivolamento a Falli Hölli
Crollo di roccia all'Eiger, Grindelwald

Processo

I movimenti di masse possono verificarsi in fretta e repentinamente (per es. la caduta di sassi), oppure rappresentare un processo in lenta evoluzione (per es. scorrimenti di profondità o scivolamenti ripetuti). Per quel che concerne l’origine, il decorso e l’effetto, i movimenti di masse hanno caratteristiche differenti. Si distinguono, in sostanza, tre tipi di movimenti:

 

L’instabilità di pendii o di parti di essi sono la causa di movimenti di masse. Nel caso di una caduta sassi, potrebbe trattarsi di un frammento di roccia, che si stacca da una parete e precipita a valle per effetto di agenti atmosferici; nel caso, invece, di scivolamenti, di pacchetti di differente estensione (da pochi dm ad alcune centinaia di metri) e ampiezza (da alcuni m² a diversi km²), che scivolano a valle.

 

L'origine e il decorso

Un insieme complesso di fattori di varia natura determina l’origine e il decorso di movimenti di masse. La struttura geologica (l’andamento degli strati scistosi, delle crepe ecc.), la composizione delle rocce, la pendenza del pendío sono fattori essenziali. Anche se, per definizione, non entra in considerazione nessun agente di trasporto, l’acqua è all’origine e accompagna il decorso nella maggior parte dei processi, in primo luogo e in maniera determinante quando si tratta di colate detritiche di versante, meno o persino inesistente invece nel caso di caduta sassi. 

 

In Svizzera si considerano di particolare pericolo i seguenti processi: 

  • scivolamenti
  • colate detritiche di versante
  • cadute sassi, blocchi e di roccia
  • grandi frane

 

 

D’importanza secondaria, legate a progetti edilizi, sono spesso molto problematici: 

Scivolamento a Feldweid, Entlebuch

Danni causati e protezione

Tra il 6 e l’8% del suolo svizzero è instabile, questo è un dato considerevole. Queste regioni si trovano principalmente nell’arco alpino e prealpino, ma ce ne sono anche nel Giura e sul Altipiano sivizzero.

 

I movimenti di masse possono danneggiare, o persino distruggere, edifici, infrastrutture e terreni coltivati. Le conseguenze di movimenti di masse di particolare intensità possono essere pericolose per la vita umana. Proprio a causa di questa intensità, in parte anche considerevole, le opere o le misure di protezione si scontrano spesso con grosse difficoltà, oppure risultano troppo onerose. Si tratta dunque, come nel caso di altri processi, di evitare il piú possibile i pericoli. Solo laddove i percoli non possono essere evitati, si devono in parte prendere anche misure finanziariamente molto importanti.