Inondazione (deposito detritico compreso)

Un’inondazione è l'allagamento temporaneo di una superficie di terreno, provocato da masse d'acqua. I materiali solidi, trasportati dall’acqua, si depositano sulla superficie allagata (deposito detritico).


Allagamento dello stadio di Lachen a Thun

Inondazioni in Svizzera

Responsabile dei danni, nel caso di inondazioni dinamiche, è la forte corrente. Spesso si producono fenomeni di erosione. Nel caso di inondazioni statiche i danni vengono causati dalla profondità dell'acqua nella zona allagata. Spesso le infiltrazioni d'acqua provocano danni alle opere murarie Le inondazioni possono danneggiare il pianterreno e le cantine di un edificio oltre a terreni coltivati a causa dell'acqua e del materiale fluviale trasportato e depositato. L'erosione produce danni sotto forma di scavernamenti nelle vicinanze di pilastri (Kolk) ed edifici. Contro le inondazioni possono essere prese misure di vario genere.

Colata detritica a Briga

In concomitanza con le piene del 1987, 1999, 2005 e del 2007, in numerose regioni della Svizzera si sono verificate inondazioni anche molto estese, che hanno provocato danni per miliardi di franchi e messo in evidenza i limiti tecnici delle misure di protezione.

 

Con la strategia gestione integrale dei rischi, si adotteranno nuovamente e più spesso misure per limitare i danni in caso di evento. Ad esempio, si cercherà di ridurre il potenziale di danno attraverso misure di pianificazione del territorio, che prevedono di non costruire in zone esposte a pericolo o creare spazi in cui i corsi d’acqua possono scorrere liberamente. Per valutare il grado di pericolo di determinate superfici si ricorre alle carte dei pericoli. Se queste misure non dovessero essere sufficienti, si adottano moderne soluzioni tecniche (per es. ampliamento di canali, misure di protezione o la deviazione dei colmi di piena) che riducano il potenziale di pericolo.