Come divampa un incendio boschivo?

Incendi forestali

Il piú delle volte gli incendi riguardano le regioni semiaride del pianeta. Presupposti per lo scoppio di un incendio sono da un lato la presenza di una folta vegetazione, dall’altro la siccità che inaridisce la vegetazione. Un incendio può essere provocato anche da un fulmine o dalla disattenzione dell’uomo (mozziconi di sigarette, fuochi non spenti). Inoltre ci sono opere di dissodamento per le quali il fuoco viene appiccato di proposito. Un incendio può durare spesso diversi giorni, in alcuni casi intere settimane, e causare la distruzione di molti ettari di vegetazione.



Gli incendi di bosco hanno un ruolo importante nel mantenimento dell’equilibrio dello spazio vitale in particolari ecosistemi, come le savane umide o le boscaglie con piante e arbusti generalmente bassi (macchia mediterranea ecc.) o ancora le coste occidentali del Nord America. In quelle regioni il fuoco, per esempio, è di vitale importanza per la vegetazione perché contribuisce alla propagazione dei semi.

In Svizzera gli incendi di bosco non assumono vaste proporzioni. Scoppiano nel Vallese, nei Grigioni e soprattutto in Ticino, dove distruggono in primo luogo le selve castanili.

Quali danno può causare?

Accanto ai danni causati alla vegetazione, in parte auspicati da chi è attivo in agricoltura, gli incendi possono distruggere abitazioni o vie di comunicazione. In casi rari rimangono vittima di incendi anche persone, accerchiate e uccise dal fuoco. La salute dell’uomo è messa in pericolo soprattutto dal fumo e dalla cenere che attacca le vie respiratorie. Le emissioni di incendi di bosco hanno un influsso, inoltre, sul clima e sull’atmosfera. Un incendio libera soprattutto CO2 e CO, ciò che promuove la formazione di ozono negli strati piú bassi dell’atmosfera e provoca una situazione di smog. Le particelle di cenere e di fumo hanno pure conseguenze sul clima. Aumenta la produzione di particelle di condensazione che favoriscono la formazione di nubi: si formano tante piccole gocce d’acqua, piuttosto che poche grandi, cosí leggere che rimangono in sospeso nell’aria dando origine alla formazione della foschia, mentre diminuisce la probabilità di precipitazioni. Inoltre, la formazione della foschia ha un effetto di raffreddamento del suolo per il suo effetto catarifrangente della luce solare. Un’altra conseguenza degli incendi di bosco possono essere le frane. L’incendio distrugge le vegetazione, ciò che rende instabile un versante. In caso di forti precipitazione aumenta cosí il pericolo di scivolamenti.