Caduta sassi / Crollo di roccia


Oltre alle zone rupestri, la caduta di singoli elementi di roccia, massi o i crolli in massa hanno origine anche nelle zone di accumulo di materiale incoerente (materiale franoso, detriti di falda, morena). Il materiale incoerente, chiamato anche materiale sciolto, si riscontra nelle rocce a scarsa coesione. Immagine: Caduta di massi, Ergisch, Bernhard Krummenacher 1993

Le cadute di elementi di roccia e i crolli in massa si verificano spesso senza alcun segnale di preavviso. Immagine: Caduta di elementi di roccia, Schynige Platte, Bernhard Krummenacher 1997

La caduta di singoli elementi di roccia, massi o crolli in massa avviene spesso in punti di distacco, fessure o crepe nella roccia. Immagine: Caduta di massi, Harder, Bernhard Krummenacher 1991

Le pareti rocciose frastagliate sono spesso i punti da cui cadono pietre, massi o blocchi. Immagine: Caduta di massi, Campocologno, Bernhard Krummenacher 26.08.2002

Secondo una leggenda, il paese di Burglauenen sarebbe stato travolto da una caduta di pietre. L'immagine mostra una caduta di pietre abbattutasi tra due case. Immagine: Caduta di pietre, Burglauenen, Hans-Rudolf Keusen 02.02.1994

Un blocco di superficie rocciosa si arresta a valle. Immagine: Deposito di sassi, Burglauenen, Bernhard Krummenacher 02.02.1994


Le Alpi si sono formate da 50 a 5 milioni di anni fa. Un massiccio montuoso di questo periode è geologicamente ancora giovane e si caratterizza per vette particolarmente elevate e valli molto profonde. Crolli di roccia e masse rocciose che franano a valle sono quindi quasi all'ordine del giorno.